Sud America


11 luglio 2013

Cile

Sciopero generale convocato dalla CUT. La solidarietÓ e il sostegno della Fiom e della Cgil

4 giugno 2011

 

Colombia

Nuove minacce di morte ai sindacalisti metalmeccanici
All'inizio del 2010 una delegazione di rappresentanti sindacali degli stabilimenti Tenaris/Dalmine (Canada, Italia, Argentina,Brasile), della Fiom e Fim e della FISM si Ŕ recata per una delegazione di solidarietÓ con il sindacato della fabbrica a Cartagena, in Colombia, su decisione del consiglio mondiale tenutosi a Bergamo nel 2009. Infatti, in quella occasione, il Presidente del neo-nato sindacato di fabbrica  SINTRATUCAR, Jairo del Rio, aveva denunciato  le ripetute minacce di morte contro i rappresentanti sindacali locali, oltre che la difficile situazione nel rapporto con la Direzione relativamente alla contrattazione collettiva. Jairo Del Rio aveva partecipato al Congresso della Fiom.
Il 2 agosto, nuovamente, una minaccia di morte Ŕ stata indirizzata ad un iscritto a SINTRATUCAR, dirigente sindacale metalmeccanico. Ribadiamo la nostra solidarietÓ a lui e alla sua famiglia, anch'essa minacciata, e ai sindacati colombiani da anni sotto attacco. Basti dire che negli ultimi 20 anni 5000 circa sono stati i sindacalisti assassinati.

Lettera di solidarietÓ della Fiom-Cgil

Comunicato SINTRATUCAR - Sindacato di Tubos de Caribe

26 aprile 2010

Colombia.

Jairo Del Rio, presidente del sindacato colombiano Sintratucar, al Congresso nazionale della Fiom e alle assemblee dei lavoratori della Dalmine, Bergamo.

Intervento di Jairo Del Rio, Presidente del sindacato Sintratucar, Colombia al XXV Congresso nazionale della Fiom

9 aprile 2010

Colombia.

Continuano le minacce contro i dirigenti sindacali

15 settembre 2009

Brasile.

Accordo collettivo nelle fabbriche automobilistiche dello Stato di San Paolo, Brasile

15 settembre 2009

Colombia.

Il presidente del sindacato della fabbrica Tenaris (Tubos Caribe) in Colombia minacciato di morte mentre Ŕ in corso la lotta per ottenere il riconoscimento del sindacato e la vertenza per migliori condizioni di vita e salariali

Lettera al presidente della Colombia