COMUNICATO STAMPA

 

Alcoa. Fiom: “Il Governo fissi l’incontro senza ulteriori indugi”. Continua la mobilitazione dei lavoratori

 

La Segreteria nazionale della Fiom-Cgil ha diffuso oggi il seguente comunicato.
 

“Cresce la mobilitazione dei lavoratori Alcoa per impedire la chiusura degli stabilimenti italiani della multinazionale dell’alluminio. Oggi si č svolto uno sciopero di 4 ore nello stabilimento di Fusina (Venezia). Nel corso dell’iniziativa di lotta, le lavoratrici e i lavoratori hanno manifestato sui nodi stradali vicini alla fabbrica, nella zona di Porto Marghera. Altre iniziative sono annunciate per i prossimi giorni.”

“A Porto Vesme (Carbonia-Iglesias) continua il presidio delle portinerie dello stabilimento. Per domani, 13 gennaio, č annunciata una giornata di mobilitazione di tutto il sito industriale.”

“L’eccezionale mobilitazione dei lavoratori Alcoa, sia in Sardegna che a Venezia, č la prima chiara risposta all’apertura della procedura di Cassa integrazione avviata unilateralmente dall’Azienda. Tale mobilitazione dimostra che la via per la chiusura degli stabilimenti č sbarrata. A questo punto, il Governo deve fissare la data del nuovo incontro senza ulteriori indugi.”


 

Fiom-Cgil/Ufficio stampa

 

Roma, 12 gennaio 2010